REGIONALI E REFERENDUM – DENTAMARO (SEGR.COMITES BELGIO):” ELEZIONI IN ESTATE CON VOTO ELETTRONICO ? OTTIMA PROPOSTA DA ESTENDERE A ITALIANI ALL’ESTERO E FUORI SEDE”

Secondo uno studio presentato dal Policlinico di Bari ***, è preferibile tenere le elezioni regionali e il referendum costituzionale quest’estate anziché in autunno, quando il rischio sanitario potrebbe essere più elevato. Per mettere in sicurezza le operazioni di voto occorrerebbero alcuni accorgimenti, dall’accesso contingentato degli elettori ai seggi, alla sanificazione.
In particolare, per i pazienti ricoverati in reparti Covid lo studio del Policlinico raccomanda la modalità di voto digitale, al fine di ridurre il contatto, e quindi il contagio, durante la raccolta del voto. A tal fine, lo studio suggerisce di sviluppare portali istituzionali dedicati. ” A commentare l’ipotesi avanzata dai due medici è Benedetta Dentamaro, Segretario del Comites di Bruxelles, che afferma:

“Un’ottima proposta che potrebbe avere applicazioni utilissime anche fuori dai reparti Covid. Si pensi agli studenti e lavoratori fuori sede. Ma soprattutto, il voto elettronico potrebbe diventare la modalità di default per la partecipazione al referendum da parte dei connazionali all’estero, con grande risparmio di carta e di risorse per far viaggiare su e giù dall’Italia il materiale elettorale.”

Ma per Dentamaro esiste anche un’ulteriore opportunità: “agli iscritti AIRE si potrebbe consentire di votare a distanza anche per le regionali in caso di impedimento a rientrare in Italia a causa delle misure restrittive nel paese di residenza. Sarebbe, inoltre, un test per estendere questa modalità alle politiche. Ovviamente con tutte le garanzie di personalità e segretezza del voto che la tecnologia attuale offre”. stigmatizza Benedetta Dentamaro, Segretario del Comitato degli italiani all’estero di Bruxelles.
***
A presentare la proposta Luigi Vimercati, direttore dell’unità operativa di medicina del lavoro Universitaria del Policlinico di Bari e Fulvio Fucilli, direttore del servizio di prevenzione e protezione che hanno redatto un documento con i protocolli di prevenzione da adottare per allestire le urne e consentire agli elettori di votare in sicurezza.

La Puglia è tra le regioni che deve rinnovare giunta e consiglio regionale. “La crisi generata dalla pandemia da Sars-cov-2, oltre a rappresentare un’emergenza sanitaria, economica e sociale, costituisce un’importante sfida per le istituzioni democratiche moderne” (16/05/2020-ITL/ITNET)

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Shares
Share This